BIO

Deva ha origine da una parola indoeuropea, dal sanscrito dyu, significa lucente, celeste e il latino dies, divinità; a volte anche intesa come dio del cielo, ossia una delle molteplici manifestazioni di Ishvara (Signore). I due concetti mi hanno da sempre affascinata: la luce, che ci permette di vedere con chiarezza, ed il cielo, meraviglioso teatro della natura che di giorno nasconde lo spazio e la notte ce ne lascia intravedere qualche bagliore,e che da sempre è la casa degli dei, la porta per accedere all'universo, l'ignoto l'infinito. 

E' proprio su questa idea di infinito che mi piace concentrarmi nella mia pratica: scoprire poco alla volta il nostro universo interiore e l'infinito mare di possibilità che ci si offrono quando diventiamo consapevoli esploratori del nostro cammino.

Mi sono avvicinata allo yoga nel 2006, quando quel mio universo interiore era più che mai ignoto e confuso. Malesseri e gioie si alternavano a loro piacimento lasciandomi in balia degli strascichi delle emozioni. Quasi spontaneamente ho iniziato a sentire il desiderio di capire il perché e il come questa nebula di sensazioni aveva un tale impatto sulla mia vita.

In principio lo yoga è stato un ottimo metodo per ritrovare calma e "tirare il fiato" dopo un periodo così burrascoso, ma poi si sono aperte le porte al vero viaggio, ho iniziato a lavorare su asana gradualmente più complessi, che mi hanno permesso di conoscere ogni sfumatura di me: reazioni, pensieri, istinti...a volte si scoprono lati del tutto inaspettati del nostro essere, e il viaggio continua...

​© 2018 Giulia.devayoga

Follow me on

Facebook

Instagram

Restiamo in contatto

Garda Coupon mini.jpg